HOMEPAGE - NEWS - GALLERY - FILMATI - NEWSLETTER - FORUM

Trial

 

TRIAL DELLE NAZIONI

TRIAL DES NATIONS MASCHILE E FEMMINILE
TOLMEZZO SETTEMBRE 2011



Tolmezzo – 19 settembre 2011 – Il lunedì è il giorno della chiusura, della pulizia e forse, in serata, di un po' di riposo. Si mette a posto, si smantellano le prove, si tolgono i cartelli dalle strade, si riconsegnano chiavi e uffici, si fa ordine dopo una tre giorni di Trial des Nations 2011. Tre giorni di gara di altissimo livello che neanche la tanta pioggia caduta ieri sulla Carnia è riuscita a rovinare.
L'ultima riunione di giuria è stata il coronamento di un grande lavoro di squadra e il Moto Club Carnico ha ricevuto davvero tanti complimenti e dimostrazioni di stima. Gli osservatori internazionali, sia dell'ambiente, che sanitari, hanno avuto modo di toccare con mano in questi giorni la macchina operativa degli organizzatori e hanno dato la loro piena approvazione, così come ha fatto il pubblico che ieri, nonostante la pioggia, ha resistito sia sulle zone di gara che alla premiazione, in piazza Centa.
Il terzo gradino del podio conquistato dall'Italia è stato la ciliegina su una torta che era già riuscita a meraviglia.
Roberto Somma, presidente del Moto Club Carnico, oltre che stanco è anche soddisfatto: “Devo ringraziare di cuore tantissime persone, senza le quali questo Trial delle Nazioni non si sarebbe potuto fare.
Prima di tutto la Federazione internazionale che ha creduto in noi fino al punto da affidarci questo impegno mondiale, e poi il coordinatore federale Giulio Mauri – che ci ha scelto – e Albino Teobaldi, supervisor FMI, senza il cui aiuto non saremmo riusciti a realizzare lo splendido percorso che abbiamo allestito per queste tre gare di mondiale. L'Amministrazione comunale di Tolmezzo, insieme alla Polizia Municipale, ci ha dato – come sempre accade – una grande mano e gliene sono davvero grato, anche grazie all'intervento del nostro vice presidente, l'assessore Walter Marcon, che non si è risparmiato in questi giorni. E poi Carnia Welcome che ha fatto un lavoro eccezionale e ha garantito agli ospiti internazionali un'accoglienza in grande stile”.
E' stato un bel successo e quando Somma ha annunciato ieri, durante la premiazione, l'idea di fermarsi e non organizzare più altri eventi sportivi, lo stesso presidente della Federazione internazionale, la FIM, è insorto consentendo – in maniera scherzosa - al Moto Club Carnico un solo giorno di riposo: “Perchè già da martedì – ha detto Vito Ippolito – dovete rimettervi al lavoro per un'altra bellissima manifestazione sportiva”.
La presentazione di venerdì sera in piazza XX Settembre, la sfilata delle splendide “maschere” di Ravinis – capolavori che hanno lasciato tutti senza parole - il discorso del Governatore del Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo e il messaggio di solidarietà e ringraziamento del team giapponese che ha ricevuto una standing ovation da tutto il pubblico presente sono soddisfazioni e momenti importanti, oltre che bellissimi, che resteranno nel libro dei ricordi del Moto Club Carnico.
Libro del quale, tutti ci auguriamo, non è ancora stata scritta l'ultima pagina.


Elisabetta Caracciolo

 

Vai alla fotogallery

 

Scarica i comunicati stampa:

Prima della gara

Un evento unico per portare il grande pubblico a Tolmezzo - FMI Trial des Nations 2011

La FMI ha omologato e dato l'OK ufficiale al Trial des Nations di Tolmezzo

Viaggio fra i protagonisti italiani del Trial des Nations 2011 - Prima puntata

Viaggio fra i protagonisti italiani del Trial des Nations 2011 - Seconda puntata

Viaggio fra i protagonisti italiani del Trial des Nations 2011 - Terza puntata

Il Presidente

 

Dopo la gara

Laja Sanz vince l'11° titolo mondiale

La Spagna vince il Trial des Nations Femminile 2011

La Spagna vince il Trial des Nations 2011, Germania seconda, Italia terza

Il Trial des Nations va in archivio fra complimenti, emozione e ringraziamenti


 

 

 

 

    

          

  

 

 

 

 

 TRIAL AD ARTA TERME 2009
 FINALMENTE UNA SPLENDIDA AREA ATTREZZATA
 PER LA DISCIPLINA MOTORISTICA DEL TRIAL

 

Un week-end iniziato nel migliore dei modi, alla inaugurazione dell’AREA TRIAL DI ARTA TERME, svoltasi proprio sabato alle ore 17.00 all’interno dell’area stessa, in loc. QUARNARIES nella frazione di Piano d’Arta, alla presenza di tutte le autorità sportive del Triveneto e degli assessori del comune di Arta Terme Candoni Francesco e Talotti Gianni.
Non mancava proprio nessuno, Gemo Giuliano Vice presidente vicario del CONI FVG, Volpe Mario presidente FMI/FVG, Favarato Luigi presidente comitato Alpe Adria, Endrizzi Giorgio referente comitato trial Alpe Adria, Fattori Enzo coordinatore Ufficio scolastico provinciale di educazione fisica, il consigliere nazionale FMI Mascarin Andrea, graditi ospiti Nicola del Guerzo coordinatore enduro FMI/FVG e Tony Mori promoter Enduro e Motoslitte per la federazione Italiana.
Alla fine dei discorsi di rito, il taglio del nastro da parte del presidente del Moto Club Carnico Roberto Somma e dell’assessore Gianni Talotti, successivamente le autorità e i numerosissimi appassionati presenti hanno visitato l’area, circa 7 ettari di sottobosco, particolarmente adatto alla pratica del trial, che il Comune di Arta Terme ha messo a disposizione di quanti volessero cimentarsi in questo bellissimo sport motoristico a basso impatto ambientale. Bicchierata finale presso l’hotel Gardel con il sindaco Marlino Peresson a fare gli onori di casa. La gara, prova di Campionato Triveneto, è stata organizzata con il solito impegno da parte dei soci del MC Carnico. Infatti, dal punto di vista logistico, è stata ottima la location del Kursall di Arta Terme, messoci a disposizione dalla Promotur, alla quale va il nostro ringraziamento. Particolarmente curato l’aspetto sanitario con due ambulanze e lo staff del 118, coordinato dal dott. Giulio Trillò a garantire l’assistenza in caso di infortunio. Bravissima come sempre la speaker ufficiale del Campionato Italiano Enduro, Elisabetta Caracciolo.
L’aspetto agonistico ha visto cimentarsi i piloti su otto zone, di cui una artificiale nei pressi della partenza che hanno fatto emergere i piloti migliori, queste infatti, sono risultate particolarmente impegnative. Sei le zone tracciate per i piloti del mini Trial, tutte raggruppate a poche centinaia di metri dall’area di partenza. Vittoria del pilota del Moto Club Albatros Terry Craighero residente a Paluzza e grande secondo posto par il pilota del Carnico Stefano Marcon. I piloti hanno definito la gara organizzata dal Carnico come una delle migliori in assoluto, dando conferma a quanto avviene ormai da anni grazie all’impegno e alla professionalità dei soci di questo bel sodalizio.
Le premiazioni si sono svolte alla presenza del Sindaco Marlino Peresson degli assessori Talotti e Candoni del consigliere nazionale FMI Mascarin Andrea, di Gemo Giuliano Vice presidente vicario del CONI FVG e Endrizzi Giorgio referente comitatoTtrial Alpe Adria.
Un momento di emozione ha suscitato la presenza alle premiazioni, della compagna Francesca e del papà di Renzo Crosilla, purtroppo scomparso esattamente una anno fa, al quale e stata intitolata la manifestazione.

 

Ufficio stampa Moto Club

 

Vai alla Gallery
 

CAMPIONATO DEL MONDO FIM SPEA DI TRIAL
CAMPIONATO EUROPEO DI TRIAL
TOLMEZZO 28 e 29 GIUGNO 2008


 

Un anno di lavoro e di preparativi aell’evento sportivo più importante dell’anno per la regione Friuli Venezia Giulia, un evento che ha regalato a tutti protagonisti grandi soddisfazioni.
I ragazzi del Moto Club Carnico non sono nuovi a queste performances, già nel 2001 e nel 2005 si erano cimentati con due straordinari appuntamenti mondiali per la disciplina dell’Enduro, raccogliendo grandi consensi da manager e piloti.
Vincente l’idea di creare una mascotte della manifestazione con l’aiuto dell’Azienda Trudi leader nel settore e la straordinaria creatività dei ragazzi delle scuole elementari di Pozzuolo che hanno inventato il nome così appropriato “saete” saetta. Infatti si trattava di un leprotto molto simpatico che ha riscosso grande successo e simpatia di giovani e adulti.
Importante è stata la collaborazione degli sponsor come Autostrade per l’Italia e il sostegno delle istituzioni quali: Regione, Provincia di Udine, Comunità Montana della Carnia, Confcommercio di Udine e Camera di Commercio di Udine. Soprattutto va ricordata la grande disponibilità ricevuta dall’amministrazione comunale di Tolmezzo, che fin da subito ha capito l’importanza dell’evento sostenendolo, con grande entusiasmo, fin dal momento della candidatura.
Il settore Turismo della Regione FVG ha sostenuto molte iniziative collaterali per promuovere degnamente la manifestazione. Giornate davvero entusiasmanti, venerdì apertura della manifestazione con la Big Band di Tolmezzo e presentazione dei piloti accompagnati dalle miss del concorso Miss Gran Prix, sabato grande spettacolo con il comico Claudio Bata e conclusione della serata con la musica dei Coverland, piazza Centa era stracolma di gente e di stand ricchi di prodotti tipici della Carnia, in entrambe le serate. Un modo simpatico per far capire al pubblico che una giornata di sport motociclistico è anche una giornata di festa per il territorio.
Ne hanno scritto le principali testate di settore (MotoCross, Trial Magazine, ecc.) oltre che con articoli mirati sui principali quotidiani della regione e della vicina Austria, su TV (Rai Regione, Tele Friuli, Tele Capo d’Istria ed altre) e sulle principali radio regionali (Latte Miele, Radio Spazio 103 e Radio Studio Nord).
Uno grandissimo sforzo organizzativo ed economico per questo piccolo ma importante Moto Club con sede in Carnia, che ha saputo sempre riunire attorno a sé bravi collaboratori, ex piloti e simpatizzanti, al fine di garantire una giornata di gare all’insegna della qualità. L’immagine della manifestazione è stata inoltre diffusa mediante materiale pubblicitario tradizionale, 12.000 depliant, 3.000 opuscoli, 500 manifesti per affissioni murali, ecc. a dimostrazione della vitalità dei soci del Moto Club Carnico.
Una particolare attenzione è stata posta nella preparazione del tracciato di gara, individuando diversi ambiti per proporre ai piloti e al pubblico uno scenario degno di una prova di Mondiale.
Puntuale la sistemazione del paddock, ampio e ben distribuito per i vari team. Grande scenografia in Piazza Centa dove spiccavano le gigantesche sagome di 2 TIR, uno della E20 (azienda ligure che segue il Campionato Italiano di Trial) l’altro con megaschermo era messo a disposizione del CONI Regionale, mentre il folto pubblico accorso, circa 15.000 persone, utilizzava i bus navetta per recarsi nei luoghi di gara.
Veramente straordinari questi ragazzi del del Moto Club Carnico capitanati dal Presidente Roberto Somma e da un segretario di grande professionalità come Dario Cisotti. Ancora una volta hanno dimostrato eccellenti capacità organizzative e gran senso di appartenenza ad un sodalizio formato in gran parte da amici che si rispettano e collaborano con grande passione per il nostro sport.
Alla sera, quando tutto si calma e si riflette con un respiro psicologico più ampio sulle giornate trascorse con l’adrenalina alle stelle, la voce del sig. Castro, presidente della Giuria Internazionale si esprime con queste parole:
“La miglior gara degli ultimi tempi, sicuramente di quest’anno”.
Ci associamo anche noi alle parole del sig. Castro e ci complimentiamo ancora una volta con il Moto Club Carnico per l’alta professionalità, ma soprattutto per la passione che continua a dimostrare in tutti i suoi grandi appuntamenti sportivi.

 

Andrea Mascarin

Consigliere Nazionale FMI

 



Vai alla fotogallery